6° Raduno di Auto e Moto d’epoca Città di Cavarzere
Memorial “Ermanno Callegari”
1 giugno 2008

      Il 1 giugno 2008, come da tradizione, si è svolto il 6° raduno di auto e moto d’epoca Città di Cavarzere “Memorial Ermanno Callegari”; grazie all’impegno di alcuni componenti del Consiglio Direttivo, di alcuni soci e simpatizzanti. La macchina organizzativa ha permesso che tutto fosse pronto nei tempi previsti. Come per le altre edizioni, sono stati invitati alcuni illustri personaggi dello sport motoristico: Sandro Munari, il nostro concittadino campione automobilistico plurivittorioso a livello mondiale negli anni “60/70; Piero Laverda, erede della famiglia che ha costruito le moto Laverda; Marco Grassi, collezionista e attuale possessore della “Gilera Saturno Piuma” del compianto Ermanno Callegari.
      Sono stati allestiti alcuni gazebo dove erano esposte auto e moto di interesse storico: Lancia Aurelia B10, Fiat-Abarth 1000TC; Fiat Topolino B, MV 125 monoalbero corsa, MV 500 corsa, Laverda 750 SFC, Moto Guzzi Sport 15 ed altre.
      La manifestazione si è svolta secondo il programma degli altri anni: concentrazione dei veicoli lungo alcune vie cittadine chiuse al traffico, discorso delle autorità e degli ospiti, sfilata per le vie cittadine, giro turistico sulle strade periferiche. Durante il giro, con percorsi distinti per auto e moto, per i motociclisti vi è stata una sosta di "ristoro" organizzata dal comitato “5 Martiri” di San Pietro. Gli automobilisti, invece, sono stati ricevuti dal Sindaco del Comune di Pettorazza per una breve sosta. Il pranzo dei partecipanti e degli ospiti è stato consumato, come di consueto, presso il ristorante Paioa. Nel pomeriggio si è svolta la prova di abilità cronometrata, nel corso della quale tutti i partecipanti, sia motociclisti che automobilisti, si sono cimentati nella guida di precisione. La manifestazione si è chiusa con le premiazioni.
      Come gli altri anni, la manifestazione è stata organizzata in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Cavarzere che ha messo a disposizione parte della logistica necessaria e un contributo finanziario che, unito a quello di alcune aziende cittadine, è servito a coprire parzialmente le spese del raduno.
      Come l’anno scorso, al termine della manifestazione è stata estratta una lotteria a premi.
Gli organizzatori      


Articolo del quotidiano La Voce di Rovigo (versione pdf, richiede Acrobat)

clicca sulle immagini per ingrandire

                                     


Pagina internet offerta da

VAI A:             HOME PAGE