Duomo San Mauro
febbraio 2013
Cavarzere


Pagina 4 - clicca sulle immagini per ingrandire - Foto di Flavio
(foto liberamente prelevabili - citare la fonte in caso di utilizzo pubblico)

    
    
    
     Custodia con le reliquie (un pezzo di ulna
e due schegge di braccio) di San Mauro
    
    
    
    
    
    
La millenaria e artistica fonte battesimale gelosamente conservata nel duomo di Cavarzere.
Il bassorilievo è molto significativo: raffigura nella facciata principale un agnello che sorregge la Croce con la zampa sinistra, tra due palme, e in quelle minori laterali una Croce tra due palme.
La palma, com'è noto, rappresenta il simbolo della vittoria nella tradizione cristiana. vittoria conseguita dal fedele con la virtù e il martirio e il premio eterno così meritato.
Le palme con i frutti ai lati della vasca, in particolare, sono il simbolo del giusto che «fiorirà come palma». I cristiani giustificati e santificati da Cristo nel battesimo devono infatti essere come alberi che producono frutti di opere buone per la Chiesa e il mondo.
L'agnello è invece il simbolo dell'innocenza candida e disarmata: modo evangelico di definire e raffigurare Gesù come l'agnello per antonomasia, vittima dolce e mansueta.
La Croce, infine, sta a significare la passione e l'oggetto del culto per i cristiani e rappresenta anche il segno del sacerdote benedicente.
Si suppone che il cimelio sia stato trasportato a Cavarzere al tempo dell'Esarcato di Ravenna.
Da "Cavarzere, la sua storia e la sua Chiesa" di Rolando Ferrarese.

    
    
    
la sacrestia     
    
    

VAI A:       Pagina 1       Pagina 2       Pagina 3       Pagina 4       Pagina 5       Pagina 6

I luoghi di Culto       Home Page