il libro
Madre ESTER LAGGIA

Biografia

          Tre anni or sono, la nostra cara madre Ester, su richiesta, scrisse una sua autobiografia. Credo che in Cielo, ove ormai La pensiamo, la buona madre glorifichi Dio se ci serviamo delle sue stesse note per il presente necrologio. Cedo la penna alla cara Defunta.

          "Fin dalla nascita, avvenuta il 2 giugno 1899 in Chioggia, il buon Dio fece sentire le sue predilezioni paterne su di me.
          Le mie carissime sorelle, maggiori di me di 8 e di 10 anni (la mamma era rimasta vedova con due figlie e aveva sposato mio padre, pure vedovo, ma senza figli), mi ricordavano spesso che, alla mia nascita, la famiglia godeva di una certa agiatezza, avendo mio padre compiuto alcuni viaggi carichi di fortuna.
          Sempre a motivo dei viaggi di mio padre, il mio Battesimo venne protratto di due mesi. Alla sacra cerimonia erano presenti alcuni turisti stranieri.
          La mia venuta al mondo rallegrò molto mio padre che, finalmente, potè avere una creatura sua. Conquistai subito il suo cuore; ero naturalmente espansiva ed affettuosa. Mi sentii la reginetta della casa, tanto ero circondata d'affetto.
          Mio padre, esperto navigatore, aveva fatto scalo in parecchi porti delle cinque parti del mondo. Non era andato a scuola, ma, da bravo autodidatta, conosceva bene le carte geografiche, le bellezze, i costumi del mondo e ne parlava con entusiasmo.
          Quando nacqui, non sopportò più le lunghe assenze dalla famiglia: s'imbarcò solo su navi di secondaria importanza che fanno scalo nei porti italiani, oppure nei barconi mercantili chioggiotti. Spesso mio padre, per divergenza di vedute, si licenziava dal padrone, ma subito aveva molte offerte di lavoro. Un armatore di Chioggia, padrone di una trentina di pifferi ( cioè di barconi ) gli of- ... vai a pagina 3


INDICE     (clicca sul titolo per leggere la pagina)

copertina
pagina 1
pagina 2
pagina 3
pagina 4 - La conoscenza di Dio - La mia maestra
pagina 5 - Direzione spirituale - Mia sorella maggiore
pagina 6 - L'amore alla Madonna - L'amore e lo zeloper le anime
pagina 7 - L'apostolato più laborioso - 24 maggio 1915: la grande guerra
pagina 8 - La peste - Ingresso in religione
pagina 9 - Sempre a Chioggia - A Cavarzere S.Mauro
pagina 10 - La seconda guerra mondiale
pagina 11
pagina 12
pagina 13- Dopo la seconda guerra mondiale - Cavarzere S.Giuseppe
pagina 14 - Una nuova pastorale
pagina 15
pagina 16 - documento personale
pagina 17
pagina 18
pagina 19
pagina 20 - A Farfa Sabina
pagina 21 - Ritorno in provincia
pagina 22 - A Boscochiaro
pagina 23 - commento di Ettore Mattiazzi
pagina 24
pagina 25 - articolo della "Nuova Scintilla"
pagina 26
pagina 27 - Lettera da Schio al Reverendo Monsignore
pagina 28
pagina 29 - nota finale di M. Fernanda Crosetta, Superiora Provinciale
pagina 30


Torna a:       pagina precedente       Home page