Il martirio di Cavarzere (Diario di guerra) di mons. Giuseppe Scarpa
a cura di Carlo Baldi
presentazione II^ edizione
Sabato 23 aprile 2016
Cavarzere, Palazzo Danielato


Pagina 2 - clicca sulle immagini per ingrandire - Foto di Flavio
(foto liberamente prelevabili - citare la fonte in caso di utilizzo pubblico)


     In occasione del 71° anniversario della fine della seconda guerra mondiale e della Liberazione del nostro paese dall'occupazione nazifascista (eventi che segnarono profondamente la vita della nostra comunità) l'amministrazione comunale di Cavarzere ha deciso di procedere con una ristampa (curata dallo storico locale M° Carlo Baldi) del volume Il martirio di Cavarzere, il diario di guerra dell'indimenticato arciprete Mons. Giuseppe Scarpa, che ripercorre i mesi dolorosi (tra luglio 1944 ed aprile 1945) della distruzione del nostro paese ed i primi tempi della sua faticosa rinascita.
     La ristampa vuole essere un doveroso omaggio della comunità cavarzerana a Mons. Giuseppe Scarpa, pastore che seppe rimanere accanto al suo gregge nel momento della prova.


Presentazione dell'Assessore alla Cultura, prof. Paolo Fontolan

     La ricorrenza del 25 aprile, con la conclusione della seconda guerra mondiale e la liberazione dell'Italia, ha sempre per noi Cavarzerani un sapore particolare.
     Gli ultimi giorni di guerra portarono, infatti, alla distruzione del nostro paese. Le immagini d'epoca ci mostrano rovine e macerie in un'atmosfera apocalittica di lutto (75 furono le vittime civili dei bombardamenti), dolore e miseria. La Liberazione ci consegnò un paese da ricostruire non solo sotto l'aspetto urbanistico ma anche e soprattutto dal punto di vista sociale, politico e morale. Di fronte al fallimento storico del mito dell' "uomo del destino" fu subito chiaro (a Cavarzere forse più che altrove) che la tragica situazione andava affrontata con spirito di coesione dall'intera comunità.
     "Il martirio di Cavarzere" di mons. Giuseppe Scarpa, di cui oggi l'amministrazione comunale di Cavarzere propone questa ristampa (curata con la consueta competenza dal M° Carlo Baldi cui va il nostro ringraziamento per questo suo ennesimo lavoro sulla storia di Cavarzere), è una preziosissima testimonianza di quei mesi di guerra che distrussero il nostro paese e sconvolsero la nostra comunità. Ma quest'opera è molto di più di un seppur prezioso documento storico, perché ad oltre settant'anni di distanza è ancora molto attuale. Pur trattando, inevitabilmente, argomenti dolorosi, questo libro è un inno alla vita perché sottolinea la forza d'animo dei Cavarzerani, che mai si piegarono di fronte alla catastrofe, ma seppero affrontarla con dignità e coraggio, facendo fronte comune nel momento della prova.
     In quel drammatico frangente la figura di mons. Scarpa divenne per tutti, credenti e non, il punto di riferimento che tenne unita la comunità che poté così affrontare il peso di quei tragici eventi ed il difficile percorso della rinascita. "Il martirio di Cavarzere" è un inno d'amore per Cavarzere ed i Cavarzerani, opera di un pastore che seppe condividere con la sua comunità i momenti più bui, continuando a seminare Speranza.
     E' doveroso quindi per i Cavarzerani di ieri, di oggi e di domani serbare gratitudine per mons. Scarpa e raccoglierne l'eredità. Solo se tutti noi, ognuno per la propria parte, ameremo il nostro paese anche nei momenti difficili e ci sentiremo veramente comunità, esso potrà crescere a beneficio di tutti.

prof. Paolo Fontolan

la locandina

    
il prof. Paolo Fontolan
Assessore alla Cultura del Comune di Cavarzere
     il maestro Carlo Baldi,
ricercatore e divulgatore di storia locale,
curatore del libro "Il martirio di Cavarzere"
    
     mons. Achille De Benetti,
arciprete di Cavarzere
    
    
    
il pubblico presente in Sala Convegni
di Palazzo Danielato
     la dott.ssa Raffaella Pacchiega
del Gruppo di Animazione S.Mauro
    
mons. Francesco Zenna
Vicario Generale e
Moderatore di Curia della Diocesi di Chioggia
     mons. Umberto Pavan
collaboratore pastorale a Borgo San Giovanni di
Chioggia con la cura della chiesa del Cimitero
    
     fra il pubblico Mario Bergantin
il quale ha raccontato un aneddoto di gioventù
e dei primi bombardamenti aerei a Cavarzere
    
don Umberto Pavan mentre ricorda
mons.Giuseppe Scarpa all'epoca dell'ultima guerra
don Umberto ha scritto il libro
"Mons. Giuseppe Scarpa, arciprete di Cavarzere,
MEMORIE"
    
    
a don Umberto, in dono, il libro
"Il martirio di Cavarzere"
     analogamente a mons. Francesco Zenna
    
     mentre al maestro Carlo Baldi
l'effige del Duomo di S.Mauro in ceramica

Vai a:

Pagina 1      Foto Anno 2016       Bibliografia       Home Page