Ricordando Dante Badiale
commemorazione in occasione del ventesimo anniversario della sua scomparsa
Sabato 7 marzo 2015
Cavarzere - Palazzo Danielato


Pagina 1 - clicca sulle immagini per ingrandire - Foto di Flavio
(foto liberamente prelevabili - citare la fonte in caso di utilizzo pubblico)


Anno 1995 - il funerale di Dante Badiale
(Foto provenienti dall'archivio privato di Fiorenzo Pavan)

    
    
    
la camera ardente a Palazzo Piasenti
(ora Palazzo Danielato)
     foto a sinistra;
Alessandro Sabbiuccio CGIL
a destra:
on. Cesco Chinello
    
il sindaco Nadio Grillo     
    
    

DANTE BADIALE è nato a Cavarzere il 26 marzo 1921 ed ivi deceduto il 7 marzo 1995.
Bracciante agricolo avventizio, dopo il servizio militare e dopo la Liberazione entra nelle file del Partito Comunista Italiano e della Confederterra, sindacato dei braccianti e dei salariati agricoli della CGIL.
Inizia la sua attività politico-sindacale come Segretario della Federterra, poi Federbraccianti, della Camera del Lavoro di Cavarzere. Nel giugno del 1954 organizza e dirige uno sciopero di braccianti agricoli per un periodo ininterrotto di 33 giorni.
Sempre nel 1954 diventa Segretario provinciale della Federbraccianti di Venezia continuando a mantenere la carica di Consigliere comunale eletto nelle Elezioni Amministrative del 1950.
Il 23 agosto 1954 viene eletto Sindaco di Cavarzere, all'età di 33 anni, a seguito delle dimissioni dell'allora Sindaco Libero Albertin, resta in carica per 11 anni.
Nel 1965, con la costituzione in Comune di una Giunta di Centrosinistra, riprende l'attività politica come Segretario della Zona di Cavarzere del Partito Comunista Italiano.
Nel 1970 ridiventa Sindaco del paese a capo di una Giunta di sinistra rimanendo in carica fino al 1980.
Riveste la carica di Consigliere comunale fino alla sua morte.
Ritorna, quindi, a fare il Segretario di Zona del PCI per approdare poi, dopo qualche anno, nella Camera del Lavoro di Cavarzere con il compito di organizzare il sindacato pensionati della CGIL.
Diventa subito il Responsabile locale dello SPI, categoria sindacale che dirige con competenza e capacità contribuendo in modo determinante alla sua crescita sia in ambito locale che provinciale.
E' chiaro che oltre all'importante ruolo di Amministratore pubblico, svolto in anni molto duri e difficili per la nostra Città, la quale ha dovuto affrontare la ricostruzione del dopoguerra, l'alluvione del 1951 e la conseguente massiccia emigrazione di migliaia e migliaia di Cittadini cavarzerani, Badiale Dante è stato un prestigioso e lungimirante uomo politico e Dirigente Sindacale sempre attento e disponibile verso i più deboli.
Per queste motivazioni in data 14 ottobre 2014 è stata consegnata al Sindaco e alla Giunta Comunale una petizione popolare, sottoscritta da oltre 600 cittadini cavarzerani, con la quale viene chiesto di intitolare a Badiale Dante una Via della Città di Cavarzere.
Henri Tommasi, sindaco di Cavarzere


La Voce di Rovigo - martedì 10 marzo 2015

    
Il sindaco Henri Tommasi
mentre legge la biografia di Dante Badiale
     pubblico in Sala Convegni di Palazzo Danielato
    
fra il pubblico
il senatore Elios Andreini
     l'ex sindaco di Chioggia
Dr. Fortunato Guarnieri
    
accanto al sindaco il concittadino Silvio Zago     
    
    
    
    
    
Silvio Zago
responsabile SPI-CGIL di Cavarzere
     l'ex sindaco Ivo Del Biondo
    
l'ex sindaco Nadio Grillo      l'ex sindaco Aldo Chiebao
    
Liana Isipato e Fava Renzo      l'ex consigliere comunale Tranquillo Bassan
    
l'assessora ai Servizi sociali Heidi Crocco      la vedova di Dante Badiale, signora Lina Sartori

VAI A:

Pag. 1       Pag. 2      Pag. 3

Foto Anno 2015       Home Page