Solennità di San Mauro V.M.
Patrono di Cavarzere
sabato 22 novembre 2014
Processione per le vie del paese, benedizione delle acque dell'Adige e lancio in acqua di una corona di fiori a ricordo dei morti


Pagina 1 - clicca sulle immagini per ingrandire - Foto di Flavio
(foto liberamente prelevabili - citare la fonte in caso di utilizzo pubblico)


Il saluto del Sindaco Henri Tommasi

Rivolgo il saluto mio e di tutta l'amministrazione comunale a tutti voi, a Mons. Alfredo Mozzato, a Don Pavan, al nostro Arciprete ed a tutti i sacerdoti concelebranti.
La comunità civile di Cavarzere, che qui stasera rappresento, partecipa con gioia a questa cerimonia così significativa per Cavarzere.
La tradizione cristiana è sempre stata una radice dell'identità del nostro paese e la figura di S. Mauro Vescovo e Martire accompagna da secoli il cammino della nostra comunità.
Ma anche al di là della devozione in sé, il martire S. Mauro rappresenta per tutti, credenti e non, un modello da seguire quanto a impegno, onestà intellettuale, coerenza, fedeltà agli impegni ed ai princìpi, coraggio e fiducia. Virtù di cui oggi abbiamo più che mai bisogno.
Mi compiaccio quindi con l'arciprete e con la parrocchia di S. Mauro per aver dato vita a questa tradizione della processione per le vie del paese nel giorno del nostro santo patrono, tradizione che merita certamente di essere mantenuta e consolidata.
Nel momento difficile che la nostra società sta vivendo a tutti i livelli ci sentiamo tutti fragili e cerchiamo una protezione dalle minacce di una realtà che facciamo fatica a comprendere.
Sono convinto che gli alti ideali di cui S. Mauro è testimone possano essere per tutti una risposta efficace, in grado di dare senso e speranza anche a questi nostri tempi così difficili.
Che S. Mauro accompagni sempre Cavarzere e i Cavarzerani!


    
l'altare di San Mauro      Custodia con le reliquie (in pezzo di ulna
e due schegge di braccio) di San Mauro
    
    
    
    
    
    
    
    
    
    
    
    
    
fra don Achille De Benetti e don Yacopo Tugnolo
mons. Pietro Alfredo Mozzato,
già vicario generale della Diocesi
    
    
la corona di fiori che sarà lanciata
nella acque del'Adige
    
    
    
    
    

VAI A:

Pag. 1       Pag. 2      Pag. 3      Pag. 4

Foto Anno 2014       Home Page